Informazioni personali

La mia foto
ROMA
Ho 50 anni, passati... da poco, una visione della vita in genere positiva,con figli e tanta voglia di fare, tante cose, sempre, ma troppo poco tempo.....mi piace la compagnia, ma amo la solitudine e perdermi nella malinconia delle riflessioni.

sabato 21 aprile 2012

LA PIZZA..... IN CASA MIA

Mi piace tanto la pizza...anche in famiglia è sempre molto gradita.
In questi anni ho provato tante ricette per farla e questa è senza dubbio quella che ha trovato maggiore apprezzamento in casa, questa dose è sufficiente per 2 pizze ciascuno....
INGREDIENTI:
800 gr di farina 00
200 gr di manitoba
25 gr di lievito di birra fresco o una bustina di quello disidratato*
250 ml di latte
350 ml di acqua
50 ml di olio evo
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale

*la ricetta prevede l'uso di 50 gr di lievito di birra, ma per i miei gusti è davvero tanto, è sufficiente allungare le ore di lievitazione quando si riduce la quantità di lievito, certo,si deve avere il tempo di attendere la lievitazione, quindi magari ci si organizza per fare l'impasto al mattino e trovarlo lievitato la sera e mi rendo conto che per chi ha sempre tempi stretti non è proprio il massimo...però ora che le temperature sono calate potete provarci...


Personalmente quando decido di fare la pizza inizio la lavorazione alle 16...tutti gli ingredienti nella macchina del pane, programma IMPASTO per due cicli, si proprio così, due cicli, in genere lievita molto, straborda dal cestello, ma oramai lo so e sono pronta....
Negli anni ho ottimizzato le operazioni preliminari alla cottura in modo da soddisfare il desisderio della pizza ed il piacere di mangiarla..non ho raggiunto ancora la perfezione,per quello ci vorrebbero due forni, ma va meglio.Mi preparo dei contenitori monouso in alluminio,da pizza o crostata,quelli tondi e bassi ,con un pennello bagnato nell'olio evo li spennelleno,legermente,insistendo bene sui bordi del la teglia, poi prendo un poco di impasto e sulla spianatoia spiano la mi a pizza, ma ottimizzo il lavoro con le mani direttamente nella teglietta, poi copro la pizza stesa, senza nulla sopra con un'altra teglia messa al contrario sopra e continuo a stendere le altre pizze, sempre senza nulla sopra e chiudo ciascuna pizza con una teglia a cappello ( peccato che non ho pensato a fare la foto..la prossima volta!), questo per evitare che l'impasto secchi, questo lavoro mi consente di poter riordinanre la cucina eliminando la spianatoia, la farina ecc. e mantenendo solo la necessità della cottura per poter mangiare la pizza.
Per la cottura utilizzo,  sia il fornetto ferrari che il forno piccolo, ventilato, anche lui ferrari.
Mi preparo i vari condimenti a piacere ed al momento inizio a cuocere la pizza sia nel fornetto ferrari per la pizza che in quello classico,certo è innegabile ch ei tempi sono un poco lunghi, però lo sapete...se volete provatela!
LA CLASSICA MARGHERITA


LA COTTURA DEL SOTTO

BIANCA CON RADICCHIO...CI SAREBBE STATO BENE DEL FORMAGGIO!



7 commenti:

  1. Adoro la pizza, vivrei di pizza!!! Mi viene una voglia!

    RispondiElimina
  2. Come si fa a resistere, alla pizza ... e questa tua ha un aspetto magnifico, sopra e sotto.

    RispondiElimina
  3. Mangerei la pizza a colazione, pranzo e cena... che faccio passo da te???

    RispondiElimina
  4. Ciao,sono del blo "Ricette di Mondo http://ricettedimundo.blogspot.it/
    mi sono aggiunto ai tuoi lettori fissi perchè il tuo blog è molto interessante e quindi voglio continuare a seguirti...
    Vieni a visitare anche me se ti fa piacere e lascia un commento o iscriviti ai miei lettori fissi per sapere che sei passato...
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  5. Che bello, la pizza piace proprio a tutti!!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao,ricettina moooolto intrigante!Non ho mai provato la pizza fatta col latte,ora la provero' sicuramente.Bacioni!

    RispondiElimina
  7. Ma che bello questo blog e che buona dev'essere questa pizza!
    Felice di conoscerti....
    Nidalea

    P.s.
    ti aggingo ai link che seguo

    RispondiElimina