Informazioni personali

La mia foto
ROMA
Ho 50 anni, passati... da poco, una visione della vita in genere positiva,con figli e tanta voglia di fare, tante cose, sempre, ma troppo poco tempo.....mi piace la compagnia, ma amo la solitudine e perdermi nella malinconia delle riflessioni.

giovedì 26 maggio 2011

BUDINO AL CIOCCOLATO.....BIMBY

Il bimby è certamente più veloce nel risultato ,ma questo è comunque un budino...in verità sono entrata in cucina con l'idea del budino e stop....poi ho visto il barattolo delle ciliegie sciroppate della fabbri messo in evidenza ( sempre da me) per ricordarmi di usarle che erano quasi alla fine, poi vedo il contenitore in cui avevo messo i ritagli del panbrioscè del pudding...lo ricordate???
Va bene, penso, devo comunque di iniziare dal budino...in giro ci sono tante ricette da fare con il bimby, ma non tutte sono valide, negli anni ho raccolto e provato alcune che ho valutato valide e questa del budino lo è, mi piace il fatto che possa soddisfare la voglia di dolce senza avere le uova o troppo cioccolato, mi piace perchè è veloce e mi piace perchè piace a tutti in casa ed è un problema di non poco conto!
In questa occasione ho ridotto le dosi della metà usando 500 ml di latte, ma la ricetta originale ( di chi?????) ne indica 1litro.
Ingredienti:
-500 ml di latte meglio se intero, ma anche parzialmente scremato va bene
-75 gr di farina
-75 gr di zucchero semolato
-40 gr di burro
-40 gr di cacao amaro, di buona qualità, è fondamentale per la resa finale del gusto
-1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
Ponete tutto nel boccale


ed impostate 12 minuti ad 80°C Vel.3.....ed è fatto il budino!
Se non avete il bimby tutto a bagnomaria e girate, girate, fin quando non addensa!
Ora poichè il budino in questione è per casa, ho deciso di porlo dentro ai bicchieri della nutella che di bello e comodo hanno "il tappo", indispensabile per riporre in frigo il budino...Intanto quantifico la rimanenza delle ciliegie sciroppate e i ritagli di panbrioscè...caspiterina...solo 3 ciliegie!!!

Così recupero i bicchieri  un pò datati di nutella ed inizio...
Uno strato di  budino ed uno strato di "ritagli" di panbrioscè tagliati e bagnati con lo sciroppo delle ciliegie...
e poi una ciliegia in ogni bicchiere...va bene solo in tre biccchieri

e continuo con un'altro strato di budino e un'altro di panbrioscè inzuppata 

terminando con uno strato di budino....
Ho terminato, ho pensato, ma..avevo altro budino nel boccale e allora...mi è venuta in mente la coppa malù...vado in frigo con poca speranza, non prendo mai la panna " tanto per averla" come mi capita con altre cose...ed invece...ma certo!!!! Domenica avevo un incontro con delle amiche appassionate di cucina come me ed ho dimenticato di portare la panna.....bene!!!
Monto al volo la panna zuccherandola e riempio altri 2 bicchieri a metà con il budino e sopra la panna, poi il tappo e chiudo. Guardo i bicchieri ancora aperti del budino a strati...no, niente panna, poi è troppo...lo penso, ma sono più veloce a farlo e panna anche lì...e chiudo!

Ora è tutto in  frigo e sono certa che stasera sarà molto gradito il budino e la sua variante!
Dopo l'assaggio confermo che il budino è buonissimo, fate però attenzione alla quantità di sciroppo che utilizzate, non esagerate altrimenti diventa stucchevole.

Nessun commento:

Posta un commento